Tra i malanni di stagione quello più comune e diffuso è sicuramente il raffreddore. Come porre fine a nasi gocciolanti e gole infiammate? Scopriamo insieme i rimedi naturali per combattere questa fastidiosa condizione e poterci godere i mesi invernali tranquillamente.

Naso chiuso, tosse e mal di gola sono i sintomi più diffusi del raffreddore e solitamente il dottore ci prescrive farmaci come tachipirina e aspirina.
Se si vogliono evitare questi medicinali abbiamo la possibilità di superare il problema assumendo ingredienti 100% naturali che rinforzano le nostre difese e attenuano i sintomi.

Per prevenire il raffreddore raccomandiamo un’alimentazione ricca di frutta e verdura. In particolare mangiare alimenti che contengono vitamina C, come agrumi e zucca, può salvarci dal raffreddore. Anche l’igiene è importante: lavate le mani ogni volta che potete, cercando di non dimenticare anche i polsi.

Raffreddore: rimedi naturali

Esistono moltissimi rimedi naturali a cui fare affidamento per sconfiggere il raffreddore.
Il raffreddore solitamente non porta con sé febbre, ma in caso di naso chiuso, mal di gola e tosse, consigliamo di non sottovalutare i sintomi e di curarli immediatamente.
Inoltre sarebbe bene non esporsi al freddo e rimanere il più possibile riguardati per accelerare il processo di guarigione ed evitare peggioramenti.

I primi due rimedi naturali che proponiamo sono a base di aglio e cipolla: dunque non vi regaleranno un alito fresco, ma vi aiuteranno a risolvere i fastidiosi sintomi del raffreddore.

Per il primo infuso ci occorrono uno spicchio di aglio, una tazza di acqua bollente, succo di limone e un cucchiaino di miele. Per prepararlo occorrerà tritare l’aglio e mescolarlo con miele, succo di limone e acqua calda. Il consiglio è quello di bere l’infuso 2-3 volte al giorno per tutta la durata del raffreddore. In pochi giorni noteremo un miglioramento generale e la scomparsa del mal di gola.

Lo sciroppo alla cipolla è invece particolarmente indicato per il raffreddore accompagnato da forte tosse. La cipolla è un alimento che presenta proprietà antibatteriche e antinfiammatorie, mentre il miele ha la capacità di calmare la tosse: questi due prodotti insieme sono in grado di sconfiggere i nostri sintomi e fastidi.
Per prepararlo ci occorre una cipolla rossa, miele e un barattolo di vetro. Dopo aver tagliato la cipolla a rondelle, adagiamo la prima fetta sul fondo del barattolo e copriamola con un cucchiaino di miele. Continuiamo ad alternare le fette fino a riempire il barattolo e lasciamo a riposo per 12 ore. Al termine di questo periodo noteremo che nel barattolo ci sarà del liquido: basterà assumerne un cucchiaino al giorno per guarire dal raffreddore.

Anche assumere gocce di echinacea può aiutarci a guarire più in fretta. Essa è infatti una pianta ricca di vitamina C, soprattutto nelle sue radici: la tintura madre di questa pianta si può acquistare in erboristeria. Basterà versare in un bicchiere d’acqua 20 gocce al mattino e 20 la sera per avere risultati immediati.

Raffreddore: rimedi naturali per i bambini

E se ad essere affetti dal raffreddore sono i bambini? Quali sono i rimedi naturali più adatti?
Curare i sintomi dei nostri figli è sicuramente più complesso: spesso non apprezzano sapori forti e, da malati, fanno i capricci per qualsiasi cosa.
Prima di tutto tenere il naso pulito è importantissimo anche per i neonati. Una soluzione è quella dei lavaggi nasali: si trovano diverse soluzioni fisiologiche a base di acque termali, acque saline o bicarbonato.

Un altro rimedio è quello di utilizzare la dose minima (fate attenzione perché potrebbe arrossare la pelle) di olio essenziale di eucalipto e massaggiarla sul petto del bambino per aiutarlo a liberare le vie respiratorie e farlo dormire più serenamente.

Possiamo preparare anche latte caldo e miele prima di andare a dormire: questa bevanda aiuta a lenire la tosse e il mal di gola e soprattutto rilassa e concilia il sonno. Potreste optare anche per una bella tazza di golden milk che con la sua spolverata di curcuma aiuta il nostro corpo a respingere i batteri e i virus.
Infine, se il bambino rifiuta qualsiasi altro rimedio naturale, consigliamo bagni caldi con talco all’abete o al mentolo per aiutare la respirazione e sciogliere il catarro.

In ogni caso raccomandiamo, soprattutto per i bambini, di curare l’alimentazione introducendo nella dieta molta frutta e verdura e far bere ai nostri piccoli molta acqua che aiuta ad eliminare le tossine e mantiene l’organismo idratato.