Volete riempire il vostro giardino di piante, ma avete paura che condizioni climatiche estreme possano danneggiarle? Ecco allora quali sono le più resistenti e facili da coltivare anche senza avere il pollice verde.

Ovviamente anche se sono piante piuttosto resistenti dobbiamo comunque dedicare loro un po’ del nostro tempo, soprattutto durante i cambi di stagione.
Ad esempio quando è tempo concimare bene il terreno è un ottimo modo per far crescere le nostre piante rigogliose e abbondanti; anche rimuovere le foglie morte o secche è una buona mossa per prenderci cura di loro. L’annaffiatura poi è fondamentale: in estate ad esempio non deve avvenire nelle ore troppo calde o assolate, mentre in inverno è meglio evitare le ore serali per evitare che gelino.
I ristagni di acqua sono nemici del nostro giardino quindi dobbiamo evitarli il più possibile aspettando che l’acqua sia drenata tra un annaffiatura e l’altra.

Ma vediamo ora quali sono le piante da giardino più resistenti, facendo una distinzione tra quelle che prediligono un forte caldo e quelle che non temono un rigido freddo.

Piante da giardino: le più resistenti al caldo

Se abbiamo deciso di rivoluzionare il nostro giardino nel periodo estivo, ma siamo spaventati dal caldo torrido dei mesi più bollenti dell’anno ecco la soluzione che fa per noi: le piante più resistenti ai raggi del sole.

  • Le piante grasse: ovviamente la prima cosa che si pensa quando si associano le parole caldo e piante sono proprio quelle grasse. Ne esistono davvero molte varietà e a seconda dello spazio e dei gusti possiamo scegliere quella che preferiamo.
    Nel periodo di fioritura ci regalano fiori davvero bellissimi e oltre a resistere molto bene al caldo hanno anche bisogno di pochissime cure.
  • Sanvitalia: sebbene questa pianta non sia tra le più comuni ci garantisce fiori gialli molto grossi simili alle margherite da inizio estate fino all’inizio dell’autunno. Se trattata con cura forma un piccolo cespuglio molto rigoglioso che non teme affatto il sole, ma non sopporta il freddo. Il consiglio è quello di annaffiare spesso la pianta, soprattutto quando notiamo che la terra è asciutta.
  • Gelsomino: sebbene in apparenza possa sembrare una pianta molto delicata, il gelsomino è uno dei fiori che può resistere di più al caldo dei mesi estivi e che si adatta perfettamente a crescere sia in vasi che nella terra. Ideale per decorare i muri della nostra casa: infatti è una pianta rampicante che cresce molto rapidamente e non necessita di cure particolari, ma solo di essere annaffiata ogni qual volta la sentiamo che la terra non è più umida.

Piante da giardino: le più resistenti al freddo

E invece quali sono le piante da giardino più resistenti al freddo? Quali sono quelle più indicate da far crescere durante il periodo invernale, che non temono il gelo e la brina?

  • Lavanda: la prima è senza dubbio la lavanda; il suo profumo così intenso non diminuisce con l’arrivo dell’inverno, anzi! Sopporta benissimo il gelo e il vento. Pur essendo una pianta di origine mediterranea e quindi abituata ad un clima mite, si adatta benissimo anche alle temperature sotto lo zero. Certo il consiglio è quello, in caso di gelate forti, di coprire la nostra pianta con un telo per evitare che i fiori si danneggino.
  • Azalea: questa pianta si può coltivare sia in vasi che in aiuole ed è sorprendemente resistente al freddo. Ovviamente dobbiamo garantirle acqua, ma per il resto non ha bisogno di particolari cure, dunque è perfetta per ornare i giardini e i balconi di chi, con le piante, non ci sa proprio fare.
  • Camelia: e infine troviamo la camelia. Questo fiore elegante e grazioso ha però una grande adattabilità e sopporta benissimo il freddo: infatti fiorisce proprio nel periodo invernale. Nei periodi caldi necessita di annaffiature giornaliere, mentre nel periodo estivo solo quando il terreno è particolarmente secco.