Il veganesimo non è semplicemente un regime alimentare; è un vero e proprio stile di vita che determina cambiamenti profondi nelle proprie abitudini quotidiane. Andiamo a scoprire ora come funziona la dieta vegana, cosa si mangia, cosa integrare e a cosa dobbiamo fare attenzione.

Molte persone guardano alla dieta vegana con un po’ di timore, considerandola uno stile alimentare fatto di privazioni e rinunce potenzialmente pericoloso per la salute; quante volte abbiamo pensato che essere vegani volesse dire mangiare solo verdure? In realtà non è così! Se seguita da un professionista non è così difficile riuscire ad avere un’alimentazione sana e bilanciata. Inoltre numerose evidenze scientifiche affermano che una dieta vegana apporta anche numerosi benefici per la salute. Ma andiamo ora a scoprire tutti i dettagli della dieta vegana, cosa si mangia, cosa dobbiamo integrare e soprattutto a cosa fare attenzione per non avere carenze nutrizionali.

Cosa si mangia durante una dieta vegana?

Ma

Ma cosa si mangia se si vuole seguire una dieta vegana? Alla base dell’alimentazione vegana ci sono prima di tutto i cereali tra cui il riso, il kamut, l’orzo, il farro e il grano che contengono sostanze nutritive importantissime come la vitamina B, ferro e fibre.
Altro pilastro della dieta vegan sono i legumi che rappresentano un sostituto per chi non volesse più mangiare carne e pesce, poiché forniscono al nostro organismo proteine e isoflavoni. Ovviamente si deve mangiare moltissima frutta e moltissima verdure per riuscire ad avere un’alimentazione sana ed equilibrata; consigliamo anche di condire i piatti con semi oleosi, ricchi di sostanze nutritive positive per il nostro organismo e di mangiare molta frutta secca, come noci, mandorle e nocciole.
Se non riusciamo a rinunciare al latte, possiamo scegliere il latte di soia, quello di cocco o quello di mandorle, mentre per i formaggi possiamo utilizzare il tofu.
Gli alimenti assolutamente vietati sono ovviamente quelli di origine animale, ma non solo carne e pesce; si devono escludere dall’alimentazione anche latte,formaggi e uova.

In ogni caso prima di scegliere un regime alimentare vegano è assolutamente fondamentale consultare un professionista (un nutrizionista o un dietologo) che possa fornirci un programma alimentare adeguato alle nostre esigenze, tenendo conto di diversi fattori, come ad esempio il sesso, l’età e le attività quotidiane del paziente.

Dieta vegana: a cosa fare attenzione e cosa integrare

Ma a cosa dobbiamo fare attenzione se decidiamo di seguire una dieta vegana? Cosa dobbiamo integrare per avere un’alimentazione sana ed equilibrata? Come abbiamo già anticipato la dieta vegana è caratterizzata dalla totale assenza di carne e derivati di produzione animale, come latte, uova o burro e dunque è importante trovare degli alimenti che possano sostituire le sostanze nutritive in essi contenute.
Infatti per quanto possa essere considerata molto sana, questa dieta risulta carente di alcuni nutrienti importanti che possono, sul lungo periodo, causare scompensi all’organismo. Per esempio, nella dieta vegana vengono meno gli amminoacidi, acidi grassi polinsaturi e la fondamentale vitaminaB12, contenuta ad esempio nel pesce azzurro. Chi segue una dieta vegana deve integrare la completa assenza di questi nutrienti con un regime controllato e vario che ne permetta il giusto apporto all’organismo.
La vitamina B12, per esempio, svolge un ruolo fondamentale per l’organismo, regolando la concentrazione di omocisteina nel sangue, ovvero un fattore molto importante che, quando troppo presente, può essere il motivo di problemi cardiovascolari.

Una dieta vegana variegata e attenta e l’assunzione di integratori di vitamina B12, possono ovviare alle piccole carenze provocate da questa scelta alimentare. Esistono inoltre altri modi per sostituire la carne alla regolare alimentazione, come ad esempio quello di mangiare la soia, una proteina vegetale che svolge le stesse funzioni di quella animale. Assolutamente fondamentali sono poi i legumi che non dovrebbero mai mancare sulla tavola di un vegano.